IUL, IL PICCOLO PITTORE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Iul&Co. 2009-2017  
LA POESIA DI CECCO ANGIOLIERI 
 
Cecco Angiolieri fu un poeta e scrittore che visse nello stesso periodo di Dante Alighieri. Era di nobili origini e visse una vita incredibilmente avventurosa. Nacque a Siena nel 1260 e la maggior parte delle sue opere furono a tema comico. Cecco amava il divertimento per cui nei suoi componimenti poetici si dilettava a creare parodie con la presenza di donne pettegole e uomini spilorci. I suoi scritti erano dedicati principalmente al popolo e non ad una sola piccola cerchia di uomini istruiti (cosa rara da vedersi ai suoi tempi). Agli inizi del trecento scrisse il celebre sonetto: "Se fossi fuoco" dove descrisse cosa avrebbe fatto se lui fosse stato: fuoco, vento, acqua, un imperatore e così via.  
Il maestro Raffaello ispirato da questi versi, ci ha fatto fare un gioco dove dovevamo descrivere su un foglio cosa avremmo fatto se fossimo stati fuoco, vento, acqua o qualsiasi altra cosa ci veniva in mente. Devo dire che non mi sono mai divertito tanto! La mia poesia alla Cecco Angiolieri che ho intitolato "Se fossi una nuvola" alla fine è venuta così:  
 
Se fossi una nuvola, pioverei gioia;  
se fossi una foglia, mi farei cullare dal vento;  
se fossi neve, imbiancherei magicamente città intere;  
se fossi musica, rallegrerei il mondo;  
se fossi un pittore, colorerei in ogni dove.  
Se fossi Iul, come sono e sempre sarò,  
giocherò dall'alba al tramonto senza posa.  
E tu cosa faresti se fossi…?  
Usa la tua fantasia e fai anche tu questo gioco! Provaci! E' divertente sognare ad occhi aperti, lo sai, vero?  
Ciao e alla prossima.  
FAGR-Editore 
Falsi d'Autore Giulio Romano