IUL, IL PICCOLO PITTORE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Iul&Co. 2009-2017  
QUANTE INNOVAZIONI HA PORTATO DANTE ALIGHIERI 
Un solo poeta nato su questa terra è stato definito "Sommo" (bravo in modo irraggiungibile) e questo è Dante Alighieri, nato nel 1265 e morto nel 1321. Lo scrittore medioevale Giovanni Boccaccio, fiorentino come lui, fu il primo a chiamare la "Commedia" che egli scrisse "Divina Commedia" e mai aggettivo fu più meritato. Divino è in realtà tutto quanto scrisse Dante. Non per nulla è considerato il padre della lingua italiana e i suoi capolavori poetici hanno fatto scuola in tutto il mondo! Perché padre della lingua italiana? Ma perché ai suoi tempi (nel Medioevo) la lingua ufficiale in Italia in cui si scrivevano i libri, era ancora il latino parlato durante il periodo del vecchio Impero romano, ma lui seppe valorizzare tanto con i suoi testi la lingua fiorentina da farla apparire molto più espressiva di quella antica, così dopo ogni poeta preferì usare la sua.  
E volete sapere anche perché quanto scrisse Dante fece scuola in tutto il mondo? Ebbene perché egli seppe esprimere i propri pensieri e portarli sulla carta talmente bene da affascinare tutti! Pensate che fu il primo letterato della storia dell'umanità ad analizzare i propri sentimenti, emozioni e desideri, ma non solo, seppe descrivere la nostra vita e la realtà che ci circonda come nessuno mai aveva fatto in precedenza. Che genio ragazzi! Incredibile ma vero, inventò anche le terzine, un modo di scrivere in poesia dove ogni tre versi c'è una rima! Dopo tutti copiarono il suo stile! Per forza, era il migliore!  
 
FAGR-Editore 
Falsi d'Autore Giulio Romano