IUL, IL PICCOLO PITTORE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Iul&Co. 2009-2018  
 
(Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione di ogni parte di questo sito con qualunque mezzo e supporto. I testi e le immagini della Iul&Co. sono di proprietà della Falsi d'Autore Giulio Romano che ne detiene i diritti.)
I GIOCHI CON LE NOCI DEI BAMBINI DELL'ANTICA ROMA 
 
Il gioco più amato dai bambini dell’antica Roma si faceva usando delle noci intere e il piccolo Iul con i suoi amici si è divertito un mondo a giocarci! Per prima cosa si crea una piccola piramide di noci e poi mettendosi ad un certa distanza, si cerca a turno di colpire la noce posta più in cima lanciando un'altra noce. Non è affatto semplice dato che il giocatore deve smuovere solo una noce e non tutta la piramide. Si possono creare molte varianti di questo gioco, ponendosi ad esempio sempre più lontano in modo da rendere il gioco più difficile di volta in volta.  
Un altro gioco molto spassoso che si faceva nell'antichità è quello di usare i gusci vuoti delle noci e porli sull'acqua per farli galleggiare come barchette mentre con le mani si creano piccole onde; i giocatori cercano di far affondare la barchetta degli altri mentre devono impedire che venga affondata la propria. Ci si bagna molto con questo gioco ed è l'ideale da fare in spiaggia o in giardino. 
Alla prossima con tanti nuovi giochi da fare all'aperto con i vostri amici. 
 
 
FAGR-Editore 
Falsi d'Autore Giulio Romano