IUL, IL PICCOLO PITTORE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Iul&Co. 2009-2017  
CHI FU ALESSANDRO MAGNO? 
 
Di sicuro Alessandro Magno (magno deriva dal latino magnus e significa "grande") fu uno dei più grandi geni della guerra mai esistiti. Suo padre Filippo II, re di Macedonia (una piccola regione posta a nord della Grecia), aveva cercato di sottomettere la Grecia senza riuscirci e quando morì, Alessandro terminò la sua opera con invece grande successo. E non solo. Proseguì a conquistare e sottomettere tantissimi altri popoli al suo governo. Non per nulla venne chiamato "Magno"! Fu lui a formare il grande impero macedone!  
I macedoni parlavano la stessa lingua dei greci in quanto entrambi i due popoli provenivano dagli antichi Dori che si erano stabiliti in quelle terre molto tempo prima e ad Alessandro, risultò quindi facile apprezzare la cultura della Grecia. Egli la diffuse con entusiasmo in ogni terra del suo impero ed essa fu amatissima da subito dalla gente che ne venne in contatto. Questo fenomeno chiamato Ellenismo (amore per le arti e la letteratura greca), attaccò anche gli antichi romani molti secoli dopo la morte di Alessandro, i quali sottomisero parecchi regni appartenuti prima a lui.  
Se qualcuno si chiede come fece Alessandro nato il 356 a.C. e morto nel 322 a. C., in soli dodici anni di regno a formare un grosso impero e a diffondere ovunque la cultura greca, è presto detto: intelligenza, coraggio e talento militare non gli sarebbero mai bastati se non si fosse inventato una discendenza dall'eroe Achille, considerato un semi-dio dai greci. Fortuna sua a quel tempo le persone erano molto credulone e così tutti convinti della sua invincibilità, i soldati gli obbedirono ad occhi chiusi e lo seguirono anche se giovanissimo come re, in ogni impresa che volle osare.  
FAGR-Editore 
Falsi d'Autore Giulio Romano